Il filo del racconto Il filo del racconto

Imparo sul Web

Per accedere inserisci username e password

Se non sei registrato scopri cos'è ImparosulWeb la proposta di risorse digitali Loescher.

Se sai già cos'è ImparosulWeb puoi procedere direttamente alla registrazione tramite il seguente collegamento:
Registrati
indietro
Materiale Didattico

Lasciami andare, madre - Percorso interdisciplinare


Viene suggerita, qui, una serie di materiali utili per scrivere una scheda di approfondimento per la Giornata della Memoria sul seguente argomento: la vergogna delle leggi razziali fasciste.

 



• Libro: G. Debenedetti, 16 ottobre 1943, Einaudi, Torino 2001
Due racconti lunghi: il primo è la cronaca drammatica della retata nazista nel ghetto di Roma, che conduce alla deportazione di più di mille ebrei; il secondo narra di un commissario di pubblica sicurezza il quale, sperando di accaparrarsi meriti presso gli antifascisti, si vanta di aver fatto cancellare otto ebrei dalle liste di coloro che sarebbero stati giustiziati alle Fosse Ardeatine.



 

• Film: E. Scola, Concorrenza sleale, Italia 2001
Roma, maggio 1938: le leggi razziali rivolte contro gli ebrei italiani ne colpiscono la vita quotidiana con regole e divieti. Due commercianti di stoffe, concorrenti in affari, in seguito alla promulgazione delle norme antisemite scoprono l’amicizia e la solidarietà reciproca.

 



• Canzone: Gam gam, musica di E. Morricone e testo di E. Botbol, canzone scritta per il film
di R. Faenza, Jona che visse nella balena, 1983
Il testo è tratto dal Salmo 23 che le maestre ebree deportate nei campi di concentramento facevano cantare ai bambini.

 



• Documentario online: Sabato nero - Il rastrellamento al Ghetto di Roma del 16 ottobre
1943 (min. 60.24) in www.lastoriasiamonoi.rai.it Nonostante la consegna di 50 chili d’oro in cambio della salvezza degli ebrei, il 16 ottobre 1943, nel ghetto di Roma, alle 5.15 del mattino le SS rastrellano 1024 persone, tra cui oltre 200 bambini. Due giorni dopo, alle 14.05 del 18 ottobre, 18 vagoni piombati partiranno dalla stazione Tiburtina, destinazione
campo di concentramento di Auschwitz. Solo 15 uomini e una donna ritorneranno a casa dalla Polonia. Nessuno dei 200 bambini.

 



• Mostra digitale: La persecuzione degli ebrei in Italia 1938-45 in www.museoshoah.it Mostra digitale a cura del Centro di documentazione ebraica contemporanea.

Ti potrebbero interessare anche


Cookie

Usiamo esclusivamente cookie di tipo tecnico e statistico per ottimizzare il nostro sito web e migliorare l’esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa.

sono assolutamente essenziali per il corretto funzionamento del sito web. Questi cookie garantiscono le funzionalità di base e le caratteristiche di sicurezza del sito web.

aiutano a capire come gli utenti interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma aggregata e anonima.